Libra: Congresso Usa blocca la criptovaluta di Facebook

Libra: Congresso Usa blocca la criptovaluta di Facebook

Negli Stati Uniti i democratici alla Camera dei Rappresentanti stanno chiedendo che Facebook interrompa lo sviluppo del suo progetto di criptovaluta Libra, così come il portafoglio digitale Calibra, fino a quando il Congresso e le autorità di regolamentazione non avranno il tempo di indagare sui possibili rischi che pone al sistema finanziario globale.

La deputata Maxine Waters (D-CA), presidente della Commissione per i servizi finanziari della Camera, aveva accennato ad una simile mossa il mese scorso, poco dopo l’annuncio del progetto. La lettera di Waters, inviata nei giorni scorsi al CEO di Facebook Mark Zuckerberg, al Chief Operating Officer Sheryl Sandberg e all’amministratore delegato di Calibra, David Marcus, formalizza la richiesta di alcune settimane fa.

Facebook lancia Libra, la criptovaluta globale

Oltre a Waters, la lettera è firmata dai capi della sottocommissione dell’ House Finance Committee. “Se prodotti e servizi come questi sono regolati in modo improprio e senza una sufficiente supervisione, il loro uso potrebbe comportare rischi sistemici che mettono in pericolo gli Stati Uniti e la stabilità finanziaria globale”, scrive Water. “Queste vulnerabilità potrebbero essere sfruttate e oscurate da malintenzionati e criminali, come accaduto in passato per altre criptovalute”.

>>>> Leggi articolo in inglese