Chi Siamo

L’Associazione culturale no profit StopSocial è nata per studiare, monitorare e proteggere internet dagli abusi compiuti dalle Big Tech. La piattaforma globale che tutti usiamo rischia una drammatica implosione se non salviamo il web da manipolazioni politiche, fake news, violazioni della privacy e dalle numerose forze maligne che minacciano di sprofondare il mondo in una specie di “distopia digitale”. Abbiamo bisogno di un movimento globale per il web come quello per l’ambiente, per poter combattere gli abusi di potere perpetrati dalle piattaforme facenti capo ai giganti di Silicon Valley. Sono loro i responsabili del continuo degrado del discorso pubblico e dell’esponenziale impennata di hate speech, intolleranza, violenza, razzismo, sessismo, antisemitismo e molti altri fattori ‘tossici’ che, con il facile passaggio dalle parole ai fatti, finiscono per nuocere gravemente alla salute della democrazia minando le regole della convivenza civile. Nel rispetto assoluto dell’Art. 21 della Costituzione sulla libertà di pensiero e di parola ma avendo chiara la nostra missione, lavoreremo per presentare nuove proposte di legge e nuovi regolamenti, al Parlamento in Italia e all’Unione Europea. Se il fine è limitare e controllare le mega corporation monopoliste, oggi dal potere e sovranità illimitati, speriamo in una vostra convinta adesione a StopSocial, perché è importante non solo sconfiggere l’indifferenza ma essere sempre più numerosi per combattere al meglio questa battaglia, e vincerla, in nome della libertà.

____________________________________

L’Associazione culturale no profit StopSocial è stata costituita con atto notarile il 4 luglio 2019, formalmente registrato. La sede è a Roma, in Piazza Augusto Imperatore 32. Il telefono è: +39 348 304 5313.

Presidente: Luca Ciarrocca

Vice Presidente: Paola Gargiulo

____________________________________

Luca Ciarrocca

Laureato in Giurisprudenza all’Università La Sapienza di Roma con tesi in Filosofia del Diritto, Master in Business Administration alla Scuola di Amministrazione Aziendale (SAA) dell’Università di Torino con tesi in Finanza, imprenditore del web, giornalista professionista e scrittore, ha vissuto per molti anni a New York, dove è stato US correspondent di importanti testate italiane. Nell’ottobre 1999 ha lasciato il giornalismo tradizionale fondando negli Stati Uniti la start-up “Wall Street Italia”, primo sito italiano indipendente di economia e finanza, che ha diretto per quindici anni fino alla vendita nel 2014 a un gruppo media quotato in borsa. È autore di vari libri tra cui L’affaire Soros (Chiarelettere, 2019), I padroni del mondo (Chiarelettere, 2013), Rimetti a noi i nostri debiti (Guerini, 2015) e Intervista sulla Cina (Gangemi, 2018).

Paola Gargiulo

Laureata all’Università di Bologna in Scienze Politiche, ha lavorato in Parlamento, funzionaria dei Gruppi parlamentari dalla 13a legislatura. Si è occupata di ambiente, agricoltura, affari comunitari. Socia fondatrice della start-up PlasmaTech, uno spin-off dell’Università di Pisa, Dipartimento di Fisica. Federalista europea, membro del tavolo permanente Università per l’Europa (Università La Sapienza) dal gennaio 2018 è la portavoce della Senatrice a vita Liliana Segre.

E’ in via di formazione un comitato tecnico-scientifico di 5 persone, scelte per l’unicità delle esperienze accademiche e di lavoro, che fungerà da organo direttivo e di consultazione nel perseguimento della missione dell’Associazione.